Seven: The Days Long Gone, con la patch 1.07 i dev rilanciano il gioco e pubblicano la demo

Per contrastare le pesanti critiche mosse dalla maggior parte della stampa videoludica e dai medesimi giocatori al lancio ufficiale di Seven: The Days Long Gone, tra un pessimo frame rate, interfaccia e IA, il team Fool’s Theory (che raggruppa sviluppatori di The Witcher 3: Wild Hunt) è corso ai ripari pubblicando una corposa patch e permettendo a tutti di provare una porzione di gioco con l’apposita demo su Steam e GOG.com. Continue reading “Seven: The Days Long Gone, con la patch 1.07 i dev rilanciano il gioco e pubblicano la demo”

My Time at Portia, questo pomeriggio la live del Videogame Post per celebrare il lancio dell’early access

Seguo da tempo My Time At Portia, esattamente dalla campagna kickstarter non troppo riuscita né seguita dai media ma che tuttavia ha permesso al team Pathea Games di sviluppare ulteriormente quella demo “alpha 1.0” che avevo piacevolmente provato e completato su Steam. Continue reading “My Time at Portia, questo pomeriggio la live del Videogame Post per celebrare il lancio dell’early access”

Il Videogame Post, “avete giocato a…” Medieval II: Total War?

Per riprendere dopo le vacanze Natalizie la rubrica settimanale del Videogame Post “avete giocato a…”, votata a conoscere e rinvangare la memoria di vecchie glorie videoludiche, ho pensato a un titolo che continuo alcune volte perfino oggi a giocare nonostante vanti quasi 12 anni di attività, ovvero Medieval II: Total War. Continue reading “Il Videogame Post, “avete giocato a…” Medieval II: Total War?”

Long Gone Days, posticipato e in “early access” a marzo ma per un più completo sviluppo

La recensione della demo del gioco di ruolo Long Gone Days aveva caratterizzato i primi articoli di questo neonato blog, in quanto questo indie emerge secondo me dalla massa per via di una storia controversa su un gruppo di soldati che si interroga sulle proprie azioni, oltre che introdurre meccaniche di gioco interessanti, come la preponderante importanza del morale negli scontri. Continue reading “Long Gone Days, posticipato e in “early access” a marzo ma per un più completo sviluppo”

My Time at Portia entrerà in accesso anticipato su Steam a gennaio

Il simpatico videogame di Pathea Games che mescola meccaniche da GdR a quelle sandbox, come le raffronto per Dark Chronicle di Level 5, avrà una versione “early access” su Steam a partire dal prossimo 23 gennaio. Continue reading “My Time at Portia entrerà in accesso anticipato su Steam a gennaio”

Cyber Monday: ancora poche ore di sconti e offerte, anche sui videogame

Che stiate cercando un videogame in versione retail su Amazon (*) o in versione digitale in e-store come Steam o GOG.com, oppure siate alla ricerca del merchandising dedicato al mondo videoludico, non ha importanza: rimangono ancora poche ore per gli sconti e le offerte del Cyber Monday che concluderanno la tre giorni del Black Friday.

Ecco alcuni miei suggerimenti raccolti tramite Twitter per chi ama l’acquisto all’ultimo minuto.

Continue reading “Cyber Monday: ancora poche ore di sconti e offerte, anche sui videogame”

Tartarus: “riuscirà il cuoco a salvare l’astronave?”

A questa domanda e soprattutto dopo aver visto il trailer di lancio (che troverete poco sotto) si sono accese le mie “antenne” dell’interesse verso Tartarus: videogame sci-fi ambientato nella consueta nave dispersa nello spazio, ma come anticipato, il protagonista non sarà il solito eroe preparato a tutto ma il cuoco, oltre che minatore, dell’astronave.

Le meccaniche di gioco di questo indie del team Abyss Gameworks sembrano quelle di un classico action in prima persona con sfumature horror, dove il protagonista, si legge nella pagina ufficiale di Steam, dovrà avere a che fare con “rompicapo, la ricerca di informazioni” e con un astronave che non ha intenzione di collaborare, ma sembra che si utilizzerà più il cervello (mi piace!) che i riflessi alla DeadSpace.

“Nell’anno 2230 il vascello minerario e di ricerca Tartarus ha attivato i protocolli di sicurezza vicino il pianeta Nettuno senza un’apparente motivo. L’unica possibilità di sopravvivenza per l’equipaggio è quella di raggiungere il ponte di comando e resettare tutti i sistemi prima che la nave si schianti su Nettuno […] Però, più facile a dirsi che a farsi, nonostante tu non hai nessuna conoscenza elettronica o di pilotaggio, l’ingegnere Andrews ti darà una mano…”.

L’atmosfera sci-fi c’è, il pathos pure, una spruzzata di horror anche, cosa manca? La data di uscita: il 21 novembre su PC; non penso di giocarlo al day one, ma va’ dritto nella mia lista dei desideri su Steam.

E voi che dite?

Blog su WordPress.com.

Su ↑