Divinity: Original Sin II si aggiorna alla versione 3.0.180.158 e aggiunge il supporto per la localizzazione dei mod

Divinity: Original Sin II si è da poco aggiornato con una nuova patch dai contenuti abbastanza interessanti, oltre ai soliti fix e correzioni.

Come potete infatti leggere nel tweet questa introduce il supporto per localizzare i mod, i quali potranno ora ovviamente essere tradotti nelle più disparate lingue, insieme all’aggiunta del diario nella game master mode il quale servirà per pianificare le campagne di gioco con note e descrizioni più accurate dei semplici sticker già presenti.

 

Divinity: Original Sin 2 si espande ai mod, pubblicata la patch v3.0.158.595

Il colossale Divinity: Original Sin 2 si rinnova con una corposa patch appena pubblicata dal team Larian Studios che oltre a correggere centinaia di bug, come dichiarato dallo stesso con fondatore dello studio Swen Vincke nel video update di rito e riguardanti non solo il gameplay, ma anche quest e game master mode, aggiunge oltretutto alcune delle funzionalità più attese della community. Continue reading “Divinity: Original Sin 2 si espande ai mod, pubblicata la patch v3.0.158.595”

Divinity: Original Sin 2, riparte l’Advent Calendar

Larian Studios ha rilanciato anche per quest’anno la simpatica iniziativa dell’Advent Calendar, il quale in pratica è una sorta di quiz dove si vincono piccole chicche, come concept art e brani della colonna sonora di Divinity: Original Sin 2, individuando tre numeri all’interno di un’apposita immagine; tutto questo si ripeterà fino al 24 dicembre.

Divinity: Original Sin II, la nostra intervista al traduttore Alessio “nightmorphis” Varini

Divinity: Original Sin II sarà pure uno dei migliori GdR degli ultimi tempi, degno erede dell’omonimo primo capitolo, dal quale è riuscito a mantenere un alto livello di caratterizzazione dei personaggi e una trama di spessore, ma viverlo e giocarlo localizzato in italiano è tutt’altra cosa.

Per questo, e per conoscerlo meglio come persona, ho parlato con l’intrepido traduttore Continue reading “Divinity: Original Sin II, la nostra intervista al traduttore Alessio “nightmorphis” Varini”

Divinity: Original Sin II, la recensione completa al 50 per cento

Ormai Driftwood con le proprie variegate missioni e un’area esplorabile di tutto rispetto è stata abbandonata per salpare verso “l’isola senza nome” in cui il mio party dovrebbero ascendere come le prossime divinità di Divinity: Original Sin II.

La mia recensione su questo GdR old school è quindi giunta a metà Continue reading “Divinity: Original Sin II, la recensione completa al 50 per cento”

Divinity: Original Sin II, disponibile la patch 3.0.150.188

Larian Studios ha sfornato una nuova patch per il proprio Divinity: Original Sin II, la quale oltre a correggere molteplici bug (come si può vedere nel changelog completo via Steam) ha aggiornato la quest di Tarquin, rendendola oltretutto compatibile con i salvataggi precedenti, aggiunto nuovi “journal update” di gioco e aggiornato una serie di fattori inerenti il gameplay, modding, game master mode e l’editor di gioco.

Allora il gigabyte e mezzo da scaricare era tutto giustificato.

Divinity: Original Sin II, la recensione completa al 25 per cento

In questo periodo ho giocato esclusivamente alla più recente creazione di Larian Studios con l’intenzione di recensirla e finora con 15 – 20 ore di gioco alle spalle mi sembra di aver grattato solo la superficie di quello che offre questo GdR old school, in cui mi è parso più volte di “vivere” e poter interagire con un libro fantasy o di fiabe nella quale la componente di ruolo, decisionale (e non meramente statistica), è sempre presente e mai labile. Continue reading “Divinity: Original Sin II, la recensione completa al 25 per cento”

Divinity: Original Sin II, parte la traduzione amatoriale

Sembrava impossibile nel breve termine e per la mole di parole di cui si vanta Divinity: Original Sin II, ovvero quasi un milione, che un singolo intrepido, nonché noto traduttore amatoriale (che al tempo aveva fatto parte dello Sciarada Team), Alessio “nigthmorphis” Varini abbia deciso di rimboccarsi le maniche, cimentandosi nell’impresa della traduzione amatoriale in italiano.

Nel corso dello sviluppo di questo GdR old school, partito da una brillante campagna crowdfunding su kickstarter, Larian Studios aveva a più riprese dichiarato che alcune localizzazioni sarebbero arrivate solo dopo la release ufficiale, ricalcando in parte quanto era accaduto con la Enhanced Edition del primo Divinity: Original Sin, in cui proprio “nightmorphis” e lo Sciarada Team si erano occupati della traduzione amatoriale, poi diventata ufficiale dopo un attento esame da parte del team di origine belga.

Tuttavia in questo caso sembra non esserci stato dialogo tra le parti, anche perché lo Sciarada Team si sciolse subito dopo la traduzione amatoriale per motivi interni, e quindi non rimane che augurare un grande “in bocca al lupo” a nightmorphis e alla sua colossale impresa.

Blog su WordPress.com.

Su ↑