L’Italia ha una tendenza al ribasso nei casi Govt attivi, con un bilancio delle vittime di 92.729

L’Italia ha una tendenza al ribasso nei casi Govt attivi, con un bilancio delle vittime di 92.729

Circa un mese dopo aver allentato la maggior parte delle restrizioni alla circolazione delle persone, l’Italia ha avuto una tendenza al ribasso delle infezioni da virus corona attive, secondo gli ultimi dati ufficiali.

Tuttavia, una delle regole anti-Govt-19 ancora in vigore – il divieto di viaggiare tra le regioni del paese tranne che per motivi di lavoro, salute o emergenza essenziali – doveva essere estesa oltre la metà di febbraio. La scadenza, secondo i funzionari, è stata fissata dall’agenzia di stampa Xinhua.

Complessivamente, l’Italia ha stimato più di 2,6 milioni di casi di corona virus a partire da giovedì, con un aumento di 15.146 al giorno rispetto al giorno precedente, secondo il Ministero della Salute.

Ciò conferma che il numero di infezioni attive è sceso da 5.092 a un totale di 405.019 casi, che è continuato senza sosta dall’11 gennaio.

La maggior parte delle persone gravemente colpite (383.951) sono attualmente isolate a casa, asintomatiche o con sintomi lievi, mentre 2.126 pazienti sono segnalati in terapia intensiva.

Giovedì sono stati registrati altri 391 decessi, portando il bilancio delle vittime del paese a 92.729. Il recupero è aumentato di 19.838 casi al giorno, portando il numero di sopravvissuti alla malattia a 2.185.655 dallo scoppio qui alla fine di febbraio 2020.

Finora, la tendenza è stata relativamente positiva da quando le rigide restrizioni nazionali imposte alle vacanze di Natale e Capodanno sono state revocate l’11 gennaio. Quel giorno, il paese è tornato al sistema a tre livelli introdotto all’inizio di novembre, che prevede controlli diversi in base alle condizioni epidemiche locali.

Le regioni sono dichiarate gialle (basso rischio di infezione), arancione (medio rischio) o rosse (alto rischio), secondo le stime periodiche dei funzionari sanitari regionali e federali.

READ  La startup Italvold può costruire una gigafactory di batterie per veicoli elettrici in Italia

Quando questo sistema è stato reintrodotto all’inizio di gennaio, è stato valutato quindici gialli in venti regioni; Cinque sono diventati arancioni e hanno mantenuto controlli rigorosi.

A giovedì, due regioni meridionali (Sicilia e Puglia), Umbria centrale e Alto Adiz settentrionale erano ancora arancioni e il resto del paese era giallo.

Nel frattempo, tre vaccini contro il virus Corona approvati in Italia – Pfizer / Bioendech, Moderna e Astrogeneneka – sono stati distribuiti a quasi 2,8 milioni di persone, secondo il commissario per le emergenze dell’Ufficio per il Coronavirus Dominico Arkuri.

Ha prodotto il 77,5% dei circa 3,65 milioni di dosi di vaccini attualmente disponibili in Italia e la sua campagna – come è avvenuto in molti paesi dell’UE (UE) – è stata ostacolata dai ritardi nelle consegne da parte delle aziende manifatturiere a fine gennaio.

Nel frattempo, 242 vaccini candidati sono ancora in fase di sviluppo in tutto il mondo – 63 dei quali in studi clinici – in paesi tra cui Germania, Cina, Russia, Gran Bretagna e Stati Uniti, secondo i dati pubblicati dall’Organizzazione mondiale della sanità il 9 febbraio.

Giovedì la conferenza regionale – un’organizzazione che raccoglie 20 governi regionali d’Italia – ha segnalato a sostegno dell’estensione dell’attuale divieto ai movimenti interregionali, scaduto il 15 febbraio. Questa decisione dipende in ultima analisi dal governo centrale italiano, ma in coordinamento con le regioni.

“Questa conferenza rischia di sentire un’estensione del mandato (del governo) di vietare la circolazione tra regioni, anche tra gialle, di cui informerò presto il ministro per gli Affari regionali Francesco Pokia e il presidente del Consiglio Mario Draghi”, ha detto Stefano Bonasini, presidente del Comitato.

READ  Miglior Cesoie Da Potatura: le migliori scelte per ogni budget

Secondo quanto riportato dall’agenzia ANSA Ponzachini, le regioni chiederanno alle Regioni di applicare il divieto almeno fino al 5 marzo in collaborazione con il governo federale per riaprire gradualmente teatri, cinema e palestre.

-IANI

int / rs

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dal personale della qualità aziendale; il resto del contenuto verrà generato automaticamente da un feed integrato.)

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

ILVIDEOGAMEPOST.BLOG È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Il Videogame Post.blog