Kingdom Come: Deliverance, una seconda run tutta da “brigante” prima del verdetto e recensione

Dopo qualche giorno dall’aver completato la trama di Kingdom Come: Deliverance tra molteplici alti e bassi, alcuni momenti frustranti ed epiche battaglie campali e d’assedio incorniciate da una storia con un proprio perché, non mi sento ancora di scrivere una recensione su questo GdR medievale targato Warhorse Studios, in quanto la stessa softco ha dichiarato l’arrivo di nuovi contenuti e maggiore pulizia di bug a breve. Continue reading “Kingdom Come: Deliverance, una seconda run tutta da “brigante” prima del verdetto e recensione”

Kingdom Come: Deliverance, la recensione verso il 50 per cento tra bug che non avrei immaginato di trovare

In questi giorni vi ho un po’ trascurato (chiedo venia) per poter fare una così detta full immersion nel colossale, ma pieno di bug tutt’altro che esilaranti, mondo di Kingdom Come: Deliverance.

Il GdR medievale di Warhorse Studios aveva già ammesso le proprie colpe attraverso le parole dell’executive producer Martin Klima, il quale aveva affermato che sarebbe servito altro tempo per ottimizzare il gioco, ma non mi sarei mai aspettato che questa mancata pulizia potesse compromettere completamente la mia avventura. Continue reading “Kingdom Come: Deliverance, la recensione verso il 50 per cento tra bug che non avrei immaginato di trovare”

Absolver, le arti marziali fatte a videogame – Recensione

 

Indice 
1. Prefazione
2. Lo stile non è tutto…
3. Maestri e discepoli, un sogno infranto
4. PvP, PvE e modalità di gioco
5. Grafica, sonoro e localizzazione italiana
6. Bug, glitch, crash e desync
7. Conclusioni – modus operandi e info di gioco

1. Prefazione

A distanza di qualche mese dall’uscita ufficiale su PC e PS4 sono tornato a calcare le lande dell’universo di Absolver, per vedere se bilanciamenti, ottimizzazioni e rifiniture abbiano migliorato quello che c’era già di buono e non, oltre che aggiunto qualche contenuto in più.

L’action MMO di Sloclap sembra riportare al primo colpo d’occhio a una diversa interpretazione dei picchiaduro blasonati come Tekken e Street Fighter, ma sotto sotto c’è molto di più, con un mondo aperto da esplorare e la possibilità di personalizzare il proprio stile di combattimento non legato a uno specifico personaggio. Anche se da alcune feature enunciate prima dell’uscita ufficiale mi sarei aspettato qualcosa di molto di più… Continue reading “Absolver, le arti marziali fatte a videogame – Recensione”

Divinity: Original Sin II, la recensione completa al 50 per cento

Ormai Driftwood con le proprie variegate missioni e un’area esplorabile di tutto rispetto è stata abbandonata per salpare verso “l’isola senza nome” in cui il mio party dovrebbero ascendere come le prossime divinità di Divinity: Original Sin II.

La mia recensione su questo GdR old school è quindi giunta a metà Continue reading “Divinity: Original Sin II, la recensione completa al 50 per cento”

Divinity: Original Sin II, la recensione completa al 25 per cento

In questo periodo ho giocato esclusivamente alla più recente creazione di Larian Studios con l’intenzione di recensirla e finora con 15 – 20 ore di gioco alle spalle mi sembra di aver grattato solo la superficie di quello che offre questo GdR old school, in cui mi è parso più volte di “vivere” e poter interagire con un libro fantasy o di fiabe nella quale la componente di ruolo, decisionale (e non meramente statistica), è sempre presente e mai labile. Continue reading “Divinity: Original Sin II, la recensione completa al 25 per cento”

Blog su WordPress.com.

Su ↑