Star Citizen, AtV: la nuova “starter” Origin 100i, la lussuosa 600i e il restyling della Avenger

Le astronavi di Star Citizen sono e continueranno a essere molto probabilmente il cuore dell’intera struttura di gioco. E quale miglior momento per pianificare il proprio futuro nel ‘Verse, come cacciatore di taglie, mercante o esploratore, se non con l’arrivo di nuove navi e vedendo gli sviluppi su quelle già in cantiere? Non saprei… L’appuntamento di aprile con lo “ship shape” di Cloud Imperium Games ha trasportato in fan verso la nuova “starter ship” Origin 100i, la lussuosa e più grande sorella 600i, nonché sul restyling della serie Avenger, con un piccolo sguardo agli interni della Aegis Hammerhead.

La inedita Origin 100i, attualmente in fase concept e in attesa dell’effettivo inizio dello sviluppo da parte dei dev, si propone ai giocatori con tre differenti varianti, sebbene le caratteristiche principali di questa nave si possano riassumere in una “lussuosa Aurora, le cui componenti base sono le stesse della controparte di fabbricazione RSI: tra cui un letto e due bocche da fuoco”.

Si avrà quindi la versione 100i di base, che non eccelle in nessun campo; la 125a da combattimento con l’aggiunta di missili e altre componenti militari; e infine la 135c sarà invece dotata di un piccolo cargo esterno simile a quello attuale della Mustang Alpha, con 6 SCU di capacità di carico. Inoltre l’intera serie 100i sarà caratterizzata da un particolare sistema di recupero carburante, del quale si discuterà in maniera approfondita nel prossimo Reverse the Verse.

La più grande 600i, prevista con l’alpha 3.2, ha mostrato i proprio 90 metri di lusso e bellezza a partire dal minuto 12.48. Le immagini non hanno bisogno di commenti: dal cockpit, ai quartieri dell’equipaggio, dalla cabina del capitano fino all’armeria e alla sezione ingegneristica, marmi e legni pregiati sembrano fondersi alla perfezione con le superfici vetrate che ricoprono la nave.

Vi ricordiamo che la Origin 600i avrà due versione, quella da turismo dedicata al trasporto di “dignitari, diplomatici e VIP”, e quella da esplorazione con una corposa area carico in cui poter trasportare un’URSA o una Cyclone.

Infine il restyling della serie Avenger sembra procedere bene, con una nave ampliata e molto più funzionale rispetto al passato, sebbene non si sia perso il particolare stile da “pinguino”. L’area cargo, utilizzata anche per posizionare le celle di detenzione nella versione Stalker, è stata ampliata, così come quella dedicata alla vivibilità del pilota, con un letto più comodo e attrezzato con vari armadietti per riporre armi e oggetti.

Il cockpit invece sembra essere quell’area dell’Avenger meno rinnovata rispetto alle altre, a parte il fatto di poterci ora accedere anche da una scala posiziona nel lato sinistro e non solo dall’area cargo; insomma sembra rimanere stabilmente salda nella propria posizione di nave da tenere in considerazione dopo quelle di classe “starter”.

Articolo condiviso con StarCitizen.it

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: