Final Fantasy XV: Pocket Edition e la mini Odissea del Videogame Post

Sebbene Final Fantasy XV: Pocket Edition sia già stato reso disponibile da una decina di giorni nel mercato mobile, ho avuto solo ora la possibilità di dare un’occhiata al Play Store di Google attirato anche dalla possibilità di giocare il primo capitolo in maniera totalmente gratuita; mi è parso giusto scrivere due righe riguardanti la mia piccola Odissea e il relativo finale dolce, amaro (dipende dai punti di vista) su questo titolo per smartphone.

Come avevo anticipato prima della sua uscita ufficiale, Final Fantasy: Pocket Edition richiede un’apparecchio mobile di tutto rispetto con requisiti minimi che sfiorano CPU da 1,5 Ghz, 2 GB di RAM e almeno 5 GB di spazio libero di archiviazione, ben lontani da un LG G4c di qualche anno fa e apparecchi simili.

E come se non bastasse nella giungla di applicazioni e game taroccati all’interno dei vari app store, trovare l’originale Final Fantasy: Pocket Edition non è stato nell’immediato facile: né scrivendo nel rigo di ricerca “final fantasy xv pocket edition” né tantomeno “square enix co. ltd”, lasciandomi sconcertato del fatto che neanche cercando direttamente lo sviluppatore, la più recente pocket edition venga rilegata bel al di fuori del primo “scroll” sullo schermo lasciando spazio ad altri capitoli della longeva serie Final Fantasy usciti eoni fa.

Tuttavia dopo aver riflettuto un attimo, ho provato la via del web cercando tramite PC il link diretto di Final Fantasy XV: Pocket Edition presente nella descrizione del video soprastante e, una volta effettuato l’accesso al Play Store, aggiunto il tutto alla “lista dei desideri”.

Tornato, questa volta smartphone alla mano, sull’app store targato Google ho trovato Final Fantasy XV: Pocket Edition ad aspettarmi proprio nella sopracitata lista e con un sorriso un po’ ebete stampato in faccia mi sono apprestato a cliccare su download, finché tale espressione ha lasciato spazio a una faccia corrucciata dopo aver letto: “il gioco non è compatibile con questa versione dello smartphone”, come vi avevo anticipato.

Capture+_2018-02-19-10-53-26

La mia esperienza nel campo del mondo videoludico su smartphone non è certo così navigata come in quello console o per PC, ma devo ammettere che, requisiti minimi non rispettati a parte, non mi sarei aspettato una disorganizzazione tale all’interno di un crescente e fruttuoso mercato quale quello del “mobile game”.

Vi è capitata anche a voi un’esperienza del genere? Avete giocato a Final Fantasy XV: Pocket Edition?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: