Tartarus: “riuscirà il cuoco a salvare l’astronave?”

A questa domanda e soprattutto dopo aver visto il trailer di lancio (che troverete poco sotto) si sono accese le mie “antenne” dell’interesse verso Tartarus: videogame sci-fi ambientato nella consueta nave dispersa nello spazio, ma come anticipato, il protagonista non sarà il solito eroe preparato a tutto ma il cuoco, oltre che minatore, dell’astronave.

Le meccaniche di gioco di questo indie del team Abyss Gameworks sembrano quelle di un classico action in prima persona con sfumature horror, dove il protagonista, si legge nella pagina ufficiale di Steam, dovrà avere a che fare con “rompicapo, la ricerca di informazioni” e con un astronave che non ha intenzione di collaborare, ma sembra che si utilizzerà più il cervello (mi piace!) che i riflessi alla DeadSpace.

“Nell’anno 2230 il vascello minerario e di ricerca Tartarus ha attivato i protocolli di sicurezza vicino il pianeta Nettuno senza un’apparente motivo. L’unica possibilità di sopravvivenza per l’equipaggio è quella di raggiungere il ponte di comando e resettare tutti i sistemi prima che la nave si schianti su Nettuno […] Però, più facile a dirsi che a farsi, nonostante tu non hai nessuna conoscenza elettronica o di pilotaggio, l’ingegnere Andrews ti darà una mano…”.

L’atmosfera sci-fi c’è, il pathos pure, una spruzzata di horror anche, cosa manca? La data di uscita: il 21 novembre su PC; non penso di giocarlo al day one, ma va’ dritto nella mia lista dei desideri su Steam.

E voi che dite?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: